Che cos’è il CBD? Benefici del cannabidiolo

Nella sua infinita generosità e preveggenza, la natura ci ha regalato un potente e prodigioso principio attivo: il cannabidiolo o CBD.

Ma che cos’è il CBD?

Il cannabidiolo, oggi perfettamente legale in molti paesi del mondo incluso l’Italia, è una sostanza chimica naturale presente nella pianta della Cannabis Sativa, altrimenti nota come Canapa. Nonostante l’uso terapeutico della Cannabis sia antichissimo, solo di recente la comunità medica ne ha compreso a fondo le straordinarie proprietà. Oggi sono numerosi gli studi scientifici che dimostrano i benefici del cannabidiolo sul nostro organismo e ne riconoscono le proprietà terapeutiche.

Per poter apprezzare tali qualità, è importante capire che cos’è il CBD.
Il Cannabidiolo fa parte della famiglia dei cannabinoidi: gruppi di molecole con proprietà attive, presenti in alta concentrazione nella Cannabis.
Pur essendo un cannabinoide (come il THC usato a scopo ricreativo) il CBD è tuttavia privo di effetti psicoattivi. Mentre il THC influisce sulla funzionalità cerebrale – agendo a livello del sistema nervoso centrale e provocando alterazione di stato d’animo, percezione e comportamento – il CBD non influisce negativamente su umore, coscienza o facoltà mentali, né tantomeno provoca stordimento.

cos'è cbd benefici

Nell’immagine: varie tipologie di infiorescenza di canapa sativa a confronto. La quantità di CBD presente in ciascuna infiorescenza, può variare a seconda della genetica del seme. Immagine realizzata negli studi Legal Canapa.

I benefici del CBD sono legati alle sue diverse proprietà terapeutiche:

Ansia

Il CBD agisce sul nostro sistema nervoso: ha la capacita di rilassare il corpo agendo su di esso, contrastando così l’ansia, la tachicardia e lo stress.

Dolore

Il corpo umano produce naturalmente sostanze endocannabidoidi che regolano diverse funzioni vitali del nostro organismo. Il CBD agisce beneficamente attivandone i ricettori e innescando una reazione naturale al dolore. Grazie a questa proprietà di analgesico naturale il CBD è in grado di alleviare il dolore e renderlo più sopportabile. Chiaramente, i benefici del cannabidiolo riguardano i sintomi, e non le cause del dolore.

Infiammazione

I benefici del cannabidiolo riguardano anche il trattamento di una varietà di disturbi infiammatori e disturbi cosiddetti autoimmuni.

Epilessia

Uno degli aspetti più interessanti del CBD è la sua azione terapeutica nei confronti di alcuni disturbi neurologici tra i più difficili da curare con rimedi farmacologici. È stato dimostrato che l’uso di CBD in pazienti affetti da epilessia riduce la frequenza delle crisi, migliora il sonno e lo stato d’animo generale.

Tumore

Al cannabidiolo sono addirittura riconosciute proprietà anti-tumorali. Il CBD svolge un’azione inibitoria della crescita delle metastasi e può essere di aiuto nel ridurre le masse cancerose. È inoltre un ottimo alleato nella somministrazione delle cure chemioterapiche, delle quali contrasta alcuni tipici effetti collaterali quali nausea e vomito.

Gli innumerevoli benefici del Cannabidiolo dimostrano come questa sostanza chimica naturale sia davvero un dono della natura, utile e versatile. Nel trattamento di molte patologie difficili da gestire, il CBD fornisce un aiuto valido ed efficace: il suo uso a scopo terapeutico è oggi ormai riconosciuto e consolidato.

Ora che sai che cosa è il CBD puoi farne buon uso! Dopo averlo provato, lasciaci un commento con le tue impressioni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *